La prima parte di un articolo che riflette su come i film della Marvel, attraverso la passione e l’operato dei fan, stanno sostenendo il cambiamento sociale attualmente in corso e che tocca da vicino le questioni civili ed etiche al centro della società odierna.


Una delle caratteristiche principali dei fandom, identificata dagli studiosi di culture partecipative, è che chi ne fa parte è spesso mosso da una forte propensione al coinvolgimento civico e alla resistenza sociale.

Ne sono riprova i numerosi gruppi politici o di volontariato che si rivolgono apertamente ai fan per infoltire le loro file e spingere il mondo a muoversi all’azione. Fra gli altri:

  • la famosa The Harry Potter Alliance che, richiamando a sè i fan del nostro amato maghetto, mira a “trasformarli in eroi” (“…turns fans into heroes”) tramite attività dedicate a cause come la parità di genere e razziale, i diritti della comunità LGBT, i cambiamenti climatici, ecc.;
fanheart3 fan activism hpa
Un’immagine tratta dal sito ufficiale della Harry Potter Alliance (HPA)
  • l’Organization for Transformative Works, organizzazione no profit “che mira a preservare e fornire accesso alla storia dei fanwork e delle culture dei fan”, fornendo anche supporto legale, oltre che una fondamentale continuità culturale alla produzione artistica proveniente dai vari fandom;
  • i gishwhes che, spingendo i fan di Supernatural ad unirsi alla più grande caccia al tesoro che il mondo abbia mai conosciuto (“the Greatest International Scavenger Hunt the World Has Ever Seen”), raccolgono fondi per attività di beneficenza e coinvolgono i fan stessi in azioni per i diritti civili e il supporto delle persone in difficoltà.
fanheart3 activism gishwhes
Oltre agli item dai risvolti etici, i gishwhes offrono anche item più… trash. Qui un gruppo di fanheartist e colleghi mostrano la loro risposta a “Item 66: IMAGE. Bummer. We just got a report that the world is going to end. You’ve got time to do one thing. What is it?”

Quelli citati sono solamente esempi: prendendo anche un unico fandom, quello appena menzionato di Supernatural, le attività di volontariato e beneficenza ad esso connesso si moltiplicano in maniera esponenziale con il passare delle stagioni.

Dati che possono far intuire, insomma, come molto spesso il fan sia in grado di usare la sua capacità di appassionarsi a qualcosa per spingersi oltre i personaggi e le storie che ama e riversarla sulle cause nobili di cui questi personaggi si fanno diretti o indiretti testimoni.

Fan e coinvolgimento civico: il Marvel Cinematic Universe

Pochi prodotti come quelli che provengono dal Marvel Cinematic Universe (MCU) sono riusciti, negli ultimi anni, ad impattare in maniera così significativa non solamente la produzione cinematografica, ma anche tutto il mondo culturale, economico e sociale che ruota attorno ad essa.

La Marvel nasce ovviamente come prodotto per i fan, attraverso i fumetti (loro dominio per eccellenza), e prospera negli anni attraverso il proprio fandom, che vede i film, ne discute, rende gli attori – anche quelli “secondari” – immortali e rielabora artisticamente le storie in molteplici modi.

Accanto a Star Wars e a Harry Potter, il Marvel Cinematic Universe è probabilmente una delle produzioni che più di tutte ha trovato giovamento dal supporto di devote comunità di fan.

fanheart3 marvel cosplay
(Imbarazzanti) ricordi di gioventù: fanheartists in cosplay Marvel per il Lucca Comics nel 2012 – Foto di Giada B.

Ma se questo supporto ha determinato il successo commerciale dei film Marvel, è stato anche strumento indiretto per portare avanti un discorso che esce dai confini del cinema per andare a toccare contesti di vita quotidiana molto più importanti.

Inevitabile affrontare l’argomento, dopo la straordinaria (e da alcuni inaspettata) vittoria al botteghino di Captain Marvel.

Stimolati da questa idea, abbiamo provato ad identificare cinque direzioni etiche/civili in cui l’universo Marvel sta lasciando il segno tramite l’operato dei fan.

Ci sono sembrate le più rilevanti, ma siamo curiosi di conoscere anche le vostre opinioni in merito, quindi lasciateci un commento o scriveteci a [email protected] per farci sapere cosa ne pensate.


Scopri i primi due temi: Black PantherCaptain Marvel.

Nel prossimo articolo (presto su questi schermi): Infinity War – Captain America: Civil War – Iron Man 3

1. Black Panther e la questione razziale

fanheart3 marvel ethics black panther

Le nomination agli Oscar di Black Panther, quest’anno, ne sono la riprova: questo film ha cambiato qualcosa, in America in particolare, e anche se la sua qualità complessiva non è certo a livello Academy, il suo significato va ben oltre.

Con un cast quasi interamente afroamericano e un bel lavoro di rivalutazione e valorizzazione di una cultura di matrice africana, Black Panther si è posto come film di riferimento per più di una generazione, proprio nel momento in cui il controverso #BlackLivesMatter era al suo apice.

Per questo Black Panther è così importante […] garantisce che anche i nostri figli possano considerarsi degli eroi. Il mondo di Black Panther offre una rara opportunità ai bambini di colore di vedere , in un mondo fantastico, dei personaggi che gli assomigliano, in una storia che non è soltanto una storia “nera”, ma che descrive il nostro lignaggio a partire dall’Africa.

Frederick Joseph, autore della #BlackPantherChallenge per raccogliere fondi per permettere ai bimbi di colore di Harlem di vedere al cinema Black Panther (Huffigton Post, 2018)

Non si tratta solamente di avere dei protagonisti afroamericani, già visti in altri film, quanto di avere dei protagonisti che non vengano rappresentati solo come una minoranza o per i problemi sociali/economici che li caratterizzano, ma siano qualcosa di più.

‘”E’ la prima volta da molto tempo in cui ci troviamo di fronte ad un film incentrato su personaggi di colore dove questi personaggi hanno ampi margini d’azione […] governano un regno, sono inventori e creatori di tecnologie avanzate. Non abbiamo a che fare con la sofferenza nera o con la povertà nera”.

Jamie Broadnax, fondatrice di Black Girl Nerds, citata da Carvell Wallace nel suo articolo su Black Panther per il New York Times

Una scelta fondamentale perchè, nel presentare personaggi come ad esempio la principessa Shuri, moderna e di estrema intelligenza, offre ai più giovani degli esempi da imitare e dei sogni in cui trovare ispirazione per il futuro (si veda anche questo articolo in merito).

fanheart3 marvel ethics black panther shuri

Insomma, per una volta non si gioca sul concetto di “rabbia” (la gente pensa che siamo inferiori e non è giusto) nè su quello di rivalsa (ora vi dimostreremo quanto valiamo), ma su qualcosa che è spesso dato per scontato da chi, come me, è di origine caucasica: l’eccellenza è fra noi e anche la possibilità di essere eroi è qualcosa di “normale”. Un’ottica nettamente positiva e soprattutto propositiva, che si sta dimostrando di ispirazione per tantissime persone.

Dati su Black Panther:

Black Panther esce il 16 febbraio 2018, con rating PG-13. Il 22 gennaio 2019 riceve 7 nomination agli Oscars, tra cui Miglior Film, che si tradurranno in 3 statuette:

  • Migliore scenografia a Hannah Beachler e Jay Hart
  • Migliori costumi a Ruth Carter
  • Migliore colonna sonora a Ludwig Göransson

Incassi

fanheart3 incassi black panther
Box Office Mojo. URL consultato il 13 marzo 2019

Black Panther è al primo posto per incassi fra i film del Marvel Cinematic Universe

Accenni di produzione fandomica

fanheart3 fandom black panther
Dati del 13/03/2019

La fanfiction più popolare per kudos su AO3 è Land of the Free di BeanieBaby per yellow_crayon (3.712 kudos)

Secondo le statistiche di Fandometrics, Shuri è al secondo posto, fra i personaggi del MCU nella classifica che valuta la loro popolarità sulla base della frequenza d’uso delle tag, eT’Challa al sesto (Fandometrics In Depth: The Avengers)

Black Panther, inoltre, è secondo nella classica dei 2018’s Top Movies su Tumblr, sempre secondo Fandometrics.


2. Captain Marvel e la questione femminile

fanheart3 marvel ethics captain marvel

Basta dare un’occhiata ai post su Tumblr, digitando la tag #Captain Marvel, per intuire l’impatto che questo film sta avendo sul suo pubblico.

In un contesto in cui la questione femminile è ormai centrale, non solamente a seguito del movimento #MeToo, ma anche della sempre maggiore attenzione data dai media alla parità di genere e dalla presa di consapevolezza che le donne stesse stanno facendo sui loro diritti, la pellicola sembra essere costruita per dare forza a tutti questi cambiamenti e lasciare il segno.

Carol Danvers viene presentata come una supereroina dalle fattezze comuni, con un’estetica coerente al ruolo e che non è pensata per sessualizzarne le forme. Una donna per cui è semplice provare simpatia e che anche a caratterizzazione ha qualcosa di diverso dal solito.

Il suo sarcasmo e il suo atteggiamento deciso sono moderati da una dose di ironia e leggerezza che danno molta più credibilità al suo personaggio (conosco personalmente persone così) rispetto ad altri personaggi femminili visti sul grande schermo. Di solito, infatti, si tratta di donne descritte come insopportabilmente forti/serie/arrabbiate dal di fuori, ma piene di femminee fragilità dentro per cui tutti, invariabilmente, le amano dal momento uno (tranne la spettatrice media, che invece è assolutamente consapevole che nella vita reale, se lei si comportasse così, il mondo intero la detesterebbe).

A tutto ciò si aggiunge il fatto che Captain Marvel è stato, a detta di molte, particolarmente osteggiato da una certa parte di pubblico (e di critica) maschile, che non credeva assolutamente nelle sue possibilità di successo: una rivincita, li successo al botteghino, che le fan su tumblr stanno celebrando degnamente.

Dati su Captain Marvel:


Captain Marvel esce l’8 marzo 2019 con rating PG-13.

Incassi

fanheart3 incassi captain marvel
Box Office Mojo. URL consultato il 13 marzo 2019

Ad un weekend dall’uscita, Captain Marvel è al 20esimo posto per incassi rispetto agli altri film del Marvel Cinematic Universe.

In considerazione degli incassi fatti nel weekend di uscita, si colloca al terzo posto fra tutti i film mai usciti nel mese di marzo e a livello internazionale è il sesto più grande debutto mondiale di sempre (Brad Bravet in “‘Captain Marvel’ Delivers a Massive $153M Domestic Opening and $455M Worldwide“).

Accenni di produzione fandomica

fanheart3 fandom captain marvel

Dati del 13/03/2019
NB: a meno di 24 ore di distanza (14/03/2019), le fanfiction sono salite a 229.

La fanfiction più popolare per kudos su AO3 è Still Life With Flerken di copperbadge (1.621 kudos).

Nella Week in Review (04/03/2019 – 10/03/2019) di Fandometrics, Captain Marvel è salito immediatamente al secondo posto per numero di post e popolarità fra tutti gli argomenti legati all’entertainment e tenuti in considerazione da Fandometrics (qui maggiori dettagli su come vengono formulate le statistiche) e Brie Larson al 15esimo posto.


Sicuramente questi due primi film sono quelli che in maniera più evidente rappresentano il genere di riflessione che il Marvel Cinematic Universe, attraverso in particolare i suoi fan, che ne colgono certe dinamiche, sta portando avanti.

Nel prossimo articolo ci soffermeremo su altre tre pellicole, due delle quali sposteranno il discorso da un ambito di attivismo sociale ad uno di discussione etica e filosofica e presa di consapevolezza a cui spesso sono proprio gli elaborati dei fan a dare una maggior chiarezza.


Agnese

Presidente, autrice. "The only way to be happy is to love. Unless you love, your life will flash by" The Tree of Life, 2011