Commentando Supernatural 10×01 un post alla volta

 

Il presente articolo contiene spoiler.

Per essere precisi, il presente articolo è interamente uno spoiler, visto che il suo scopo è raccontare quanto accaduto nel primo episodio della nuova serie di Supernatural, andato in onda il 7 ottobre dopo mesi di dura attesa da parte dei fans.

Quanto vogliamo proporvi non è però il classico recap delle scene viste… piuttosto ci interessa presentare il riassunto di quello che i fan hanno letto nelle scene viste… e ciò attraverso una collezione di post pescati su Tumblr che, pur non presentando tutti i punti di vista, certo ne mostrano alcuni fra i più… interessanti.

Le gif e le immagini non sono nostre, ma se vi cliccate sopra, verrete rinviati alle fonti originarie, che consigliamo di visualizzare per comprendere meglio i contenuti espressi dai vari autori.

Quindi hop on this train e gustatevi questo excursus su quanto la mente di un fan è in grado di produrre laddove uno spettatore normale vedrebbe solo un banale dialogo.

(se hai già visto l’episodio continua tranquillo.. Altrimenti, sappi che entri a tuo rischio e pericolo!)

Per iniziare…

Un applauso a tutti noi sopravvissuti allo hiatus!

Dunque… dove eravamo rimasti?

“A quanto pare shippiamo un Angelo e un Demon”… ehm, sì, a quanto pare.

La nona serie si conclude con Sam che soffre, Cas che comes out of the closet con il suo amore per l’Umanità (“U” maiuscola visto che il fanon che va per la maggiore afferma che Umanità sia il secondo nome di Dean Winchester), Crowley che mente/dice la verità a seconda delle interpretazioni e Dean che muore (di nuovo) e poi NON muore davvero (DI. NUOVO).

E le previsioni su quanto accadrà nella fantomatica ultima (?) stagione si sprecano:

Sono solo alcuni esempi.

Ma c’è solo un fandom per cui gli hiatus non finiscono mai (*coughSherlockcough*) e quindi il momento della verità arriva anche per i fan di Supernatural con l’episodio 1 della decima stagione, intitolato Back in “Black”. Ed ecco che partono i titoli di inizio, con un nuovo stile del logo:

…che per i fan subito diventa:

Sam è il primo che incontriamo e il disegno che segue è abbastanza esplicativo dei sentimenti che tutti ci siamo trovati a provare nei suoi confronti in un momento o nell’altro della puntata.

Piccolo lui…

Ma saltiamo subito oltre, per la precisione a quattro settimane dopo

Tra i temi ricorrenti che sembrano pervadere l’intero episodio, il primo appare chiaro già ora: l’uso dei telefoni cellulari per farci dedurre concetti (ed emozioni) importanti.  Sam e Castiel sono infatti al telefono e, pur nella confusa chiamata (cosa è successo alla spalla, Sam?), si capisce che il fulcro della loro sofferenza rimane il fratello Winchester più vecchio, per cui entrambi provano vivaci sentimenti, come dimostrato dal passaggio fra “I’ll be better when we get him” e il meraviglioso “I miss him”, a cui si aggiungono affascinanti retroscena scovati dalle fandom minori.

Ebbene sì, esiste anche lo Sastiel (Sam/Castiel) in caso non ne foste a conoscenza.

Stacco su Dean. Che, dal canto suo, non sembra cavarsela poi tanto male…

Happy Dean is happy (and Crowley Waz Here)

E per un attimo, un meraviglioso attimo, i fan pensano che forse le cose non saranno così male.

E mentre la voce soave di Dean pervade l’aria, ecco apparire uno dei nuovi personaggi femminili che i molti seguaci di spoiler temevano: la cameriera del Roadhouse. E già qua…

Un benvenuto ai nuovi personaggi femminili…

Pur essendo inserita nel solito ruolo banale di interesse romantico del protagonista (anche se romantico non è forse il termine che cercavamo), devo personalmente ammettere di non averla trovata così terribilmente fastidiosa come avrei potuto pensare, per lo meno dopo aver visto il finale.

Ma rimaniamo alla scena in oggetto, su cui le destiel shipper sollevano giusti dubbi esistenziali… Beh…

…non solo le Destiel shippers…

Paradossalmente, non è il fatto di vedere Dean in questo contesto a cui non eravamo ormai più abituati ad innervosire i fan.

Il momento di vero e proprio panico arriva all’entrata in scena di Crowley… in particolare dopo che vengono pronunciate due fantomatiche parole che causano isteria di massa.

Captain, salvaci tu.
http://the-frog-brothers.tumblr.com/post/99468425669/crowley-jerk-dean-bitch-me-fuck-off-kripke
Kripke, what are you even thinking?!

Questa scena è accompagnata anche dal secondo trope dell’episodio, che speriamo diventi una costante in questa stagione… Lo chiameremo “No Pants” e può essere efficacemente riassunto in queste immagini:

   

Fonte.

…che a loro volta hanno portato alle prime, interessanti reintepretazioni, fra le quali le seguenti:

Un altro dei punti focali dell’episodio è poi la scena al distributore di benzina che, da quanto possiamo giudicare guardando ai soli post su Tumblr, sembra aver suscitato grande ilarità ed aver portato con sé una delle espressioni più amate in questo inizio di stagione:

(e tutte le shipper del mondo)

Segue un secondo momento telefonico fondamentale e stavolta i suoi protagonisti sono Crowley e Sam, buddies e splendida ship fra l’ottava e la nona stagione, ormai caduta in disgrazia (ma se leggerete Falling Skies riuscirete a tener viva la speranza).

I fans si soffermano su alcuni aspetti specifici della conversazione, enfatizzando a scelta le emozioni, la risolutezza e la conoscenza grammaticale di Sam da una parte ed il coinvolgimento sentimentale di Crowley dall’altra, come mostrano i seguenti esempi:

(Batman/Joker feelings anyone?)
(soffermiamoci un attimo in silenzio sulla faccia e i capelli di Sam…)

…ma arrivando tutti ad una medesima conclusione:

(se dite di non averlo pensato… mentite)

E mentre Cas e Hannah tornano al laghetto già mostrato in Purgatorio per cercare un angelo nascosto (perché pare sia davvero lo stesso posto, sì, visto che in Canada hanno un totale di due set da usare per i telefilm ed il secondo è la casetta sul lago – lo stesso lago, fra l’altro?), Crowley permane al centro dell’attenzione, in una scena che lo vede confrontarsi con Dean riguardo il loro futuro assieme come king and queen knight of hell.

E per quanto i fan siano tuttora indecisi su cosa si cela dietro a questo personaggio, il punto della conversazione che attira davvero la loro attenzione è un altro:

(so che state pensando male, colleghi fans, ma io permango dell’idea si stia parlando di tortura… il che, in effetti, non suona così meno “male” dell’altra spiegazione)

Dean, infelice, si dà quindi al suo nuovo hobby preferito: il karaoke alcolico.

Ed il commento che sorge spontaneo è:

Concordiamo.

In tutto ciò, però, il vero dettaglio che merita il Premio Miglior Autore Dell’Anno è il seguente:

E mentre il subtext si spreca, ci avviciniamo alle scene conclusive.

Cominciamo subito dalla conversazione in auto fra Hannah e Castiel e vediamo le principali reazioni che ha suscitato:

 

Fonte.

(also, friendly reminder…)

Nonostante dunque le premesse alla serie (una nona stagione che sembrava aver dimenticato le dinamiche slash apparentemente create nell’ottava e l’aggiunta di un potenziale intersse romantico per Dean già dal primo episodio della decima), il fandom rimane forte nella convinzione che la ship stia lentamente virando verso il canon (non solo da parte di Castiel, il cui amore per Dean Metatron ha esplicitamente confermato nel finale della stagione precedente, ma anche da parte di Dean stesso…), come ad esempio questo meta cerca di ribadire e come i titoli di testa stessi sembrano elegantemente affermare.

In contemporanea, poi, abbiamo il dipanarsi del triangolo Sam – Cole – Dean, con il cacciatore di turno che rapisce Sam per usarlo come esca per Dean.

Nothing counts but the hair

E per la prima volta da quando Supernatural è iniziato, tanti lontani anni fa, succede l’inaspettato. Dean risponde sostanzialmente: “Embè?”, infrangendo le speranze di un povero cacciatore, che dopo anni di Winchester che si sacrificano eroicamente (?) l’uno per l’altro, aveva ormai dato per scontata la propria vittoria e preparato la birra in frigo per i festeggiamenti.

*pat pat*

E i fan potevano aver voluto la cosa, sperato, anche, che accadesse… Potevano addirittura essere stati mentalmente pronti a veder dipanarsi la scena in quel modo. Ma, in tutti i nostri sogni di plot twist, una piccola parte di noi (quella formatasi con i film Disney, probabilmente) continuava ad aspettarsi una reazione diversa. Ed infatti:

Siamo alla chiusura.

Ovviamente, aggiungerei, visto la costruzione stessa della scena.

Accurate.

Dean se ne va sulla sua auto, con faccia corrucciata, mentre tutti gli altri soffrono.

Quello che ci rimane è un po’ di fantasia, un allegro promo per il prossimo episodio e il sogno che un giorno…

E chissà. In un telefilm in cui i personaggi (principali e non) sono morti tutti almeno due volte, può anche darsi che altre cose impossibili decidano di verificarsi.

Forse.

In effetti, forse no.


Supernatural tornerà fra noi con un nuovo episodio martedì prossimo! Non perdetevelo, soprattutto perchè il titolo sembra molto promettente…

Promo trailer per Reichenbach (!!!)


Agnese

Presidente, autrice.

"The only way to be happy is to love. Unless you love, your life will flash by" The Tree of Life, 2011