WARNING: questo “articolo” contiene SPOILER sullo speciale di Sherlock – The Abominable Bride. Se continui a leggere e non hai visto il film ti rovinerai ogni sorpresa. Sei stato avvertito.

 

 

The fandom who waited is back!

Uscite per miracolo dalla diretta dello speciale di Sherlock: The Abominable Bride ci sentiamo delle persone diverse, più complete. Ci piacerebbe poter dire migliori, ma sarebbe una gretta menzogna. 

Tanta, davvero tantissima carne al fuoco per questo speciale che “speciale” non è poi tanto, quanto piuttosto un vero e proprio episodio che collega il finale della terza stagione a quello che sarà il probabile inizio della quarta.

Lasciando ad un secondo (e si spera più equilibrato) momento le critiche costruttive, questo breve reaction!post raccoglierà alcuni dei momenti che hanno maggiormente “catturato” la nostra attenzione (e quella degli instancabili utenti di Tumblr!)…


1. John BAMF Watson nella HOT divisa da Capitano dei Fucilieri 


2. Il nuovo super-sexy acquisto del morgue, che ti farei con quei baffi!


3. Citazioni dal canone come non ci fosse un domani, con Holmes che tiene il tabacco nella ciabattina turca e la foto di Irene <3


4. QUESTO DANNAZIONE QUESTO


5. John “I’m glad you liked my potato” Watson (si a quanto pare il linguaggio dei segni NON è il suo forte…)


6. Mycroft grasso… FATCROFT! Cioè parliamone. MARK! Cosa hai fatto ?! Secondo noi si è trattata di una chiara citazione da Il senso della vita dei Monty Python (e per questo li amiamo ancora di più!)


7. John che chiede a Sherlock se sa come funziona con le api e i fiori…


8. Jim *DEAD IS THE NEW SEXY* Moriarty!


9. Questo… questo. Io n- io vorrei… va bene. Questo. Non dirò altro, questo.


10. E poi tu sei lì tranquilla, persa nei meandri della voce di Sherlock e della neve della Londra vittoriana quando…


11. LA MYSTRADE!!! FANGIRL IN TUTTO IL REGNO! NON è UN’ESERCITAZIONE RIPETO, NON è UN’ESERCITAZIONE! Lestrade e Mycroft dividono a tutti gli effetti una scena insieme!


13. PLOT TWIST!


12. Hello sexy! 


13. Sherlock, ma se potessi descriverci John con parole tue?


 

90 minuti piuttosto intensi, ma possiamo dirci soddisfatti!

E voi?


 

di Susanna (con il prezioso sostegno fisico e psichico di alcune amiche e colleghe)

 

 

 

 


Susanna Norbiato

Autore

"In the end, it doesn’t matter what design we choose because it’s what’s inside the machine that’s brilliant" Joe, Halt and Catch Fire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Leggi la nostra cookie policy e la nostra informativa sulla privacy e sul trattamento dei dati personali.

Chiudi