Don’t Panic, Don’t Panic! Oggi è il Towel Day!

Celebre e citata in mille e una situazione, la “Guida Galattica per Autostoppisti” festeggiata nel Towel Day è una delle saghe di fantascienza più chiacchierate dell’ultimo secolo, figlia del genio di quel Douglas Adams che non solo collaborò con la BBC nella stesura della sceneggiatura di alcune puntate di Doctor Who nell’epoca del Quarto Dottore – e già questo basterebbe per elevarlo nell’Olimpo dei Nerd di Tutto il Mondo – ma che è anche il padre di un altro personaggio chiave della letteratura fantascientifica, Dirk Gently, anche lui recentemente protagonista di una serie prodotta da Netflix.

Almeno una volta nella vita, abbiamo di sicuro sentito rispondere “42” alla domanda che più tormenta l’umanità, quella sul senso della vita e dell’universo; ebbene, quella semplice cifra così pregna di significati e possibili interpretazioni è un punto cardine dell’opera adamsiana e proprio in onore del suo genio istrionico è stato istituito questo giorno, il Towel Day (Il Giorno dell’Asciugamano,appunto il 25 maggio) a due settimane dalla data della sua morte (Adams morì l’11 maggio), una data di cui avevamo già parlato nel nostro articolo sullo Star Wars Day perché la Città di Los Angeles scelse appunto questa data come Star Wars Day al posto del ben più conosciuto 4 maggio, una data molto affollata, non c’è che dire.

fanheart3 42
42 (x)

Chi è il Douglas Adams che celebriamo nel Towel Day?

Ma prima di parlare della festa vera e propria, è necessario fare un passo indietro e analizzare almeno sommariamente sia l’autore che la sua opera più celebre.

Douglas Adams (1952 – 2001), nato e cresciuto in Inghilterra, ha collaborato con molte personalità della scena artistica britannica – da citare i Monty Python e appunto Doctor Who – ma fu soltanto nel 1977 che riuscì veramente a mostrare il proprio talento al mondo.

Ma come ci riuscì?

Lo fece dando vita alla prima stesura della Guida Galattica per Autostoppisti in forma prima di programma radiofonico e poi di serie televisiva, fino al film uscito nel 2005, diede inizio al filone della fantascienza umoristica: con le sue battute mai banali e i dialoghi pungenti, oltre che una grande cura nella creazione di personaggi e nello sviluppo dell’impianto della storia, la Guida Galattica ha riscosso ovunque un successo senza pari, la storia di questo viaggio attraverso l’Universo ha fatto sognare e fantasticare e si è conquistata un posto di rilievo nella leggenda.

Da quel primo programma radiofonico, egli trasse una serie di cinque libri che furono tradotti e letti in tutto il mondo, amati e discussi, citati un po’ ovunque in serie tv, altri romanzi o più semplicemente nella vita di tutti i giorni (basti pensare che Facebook, alla scelta di “in cerca del senso della vita” tra le attività che si stanno svolgendo, ha inserito un piccolo 42 come icona rappresentativa).

Cosa significa questo giorno per gli appassionati?

Il Towel Day è una festa spontanea, nata dall’amore che i fans di tutto il mondo hanno per questa pietra miliare del mondo nerd più squisitamente fantascientifico e per lo stesso Adams, si susseguono in tutto il mondo le celebrazioni e se il mondo anglofono – per motivi affettivi – è il traino principale dei festeggiamenti (soprattutto Cambridge, dove è nato l’autore), non per questo il resto del pianeta resterà indietro: oggi non sarà difficile infatti vedere persone con un asciugamano attaccato alla borsa a mo’ di foulard e anche Facebook ha preparato una cornice a tema per personalizzare il proprio avatar; e se in Italia non sono previste vere e proprie manifestazioni, ci penseranno i fans a rendere questo giorno memorabile come gli altri anni.

fanheart3 towel day 2011
Towel Day 2011 (x)

Si tratta dopotutto di una fan holiday, la quale vuole celebrare la sua vita e le sue opere e lo fa esattamente come l’autore ha vissuto, con ironia e brillante umorismo, giocando con quell’asciugamano che ogni buon autostoppista in giro per l’Universo non può non avere con sé; la Guida stessa rassicura sulla sua importanza e se lo dice lei, conviene crederci: dopotutto, “ha soppiantato la grande Enciclopedia galattica come l’indiscussa depositaria di tutta la conoscenza e la saggezza”.

Quindi, niente panico, prendete i vostri asciugamani e iniziate il vostro viaggio, fate attenzione ai Vogon e fermatevi a mangiare qualcosa al Ristorante alla Fine dell’Universo con Zaphod Beeblebrox.

Buon Towel Day a tutti voi.

…So long and thanks for all the fish, Mr Adams


Charlie

Autrice.

"Caro George, ricorda che nessun uomo è un fallito se ha degli amici. P.S. Grazie delle ali!" La Vita è Meravigliosa, 1946