Vip Watching: istruzioni per l’uso

Quest’anno molti fan saranno per la prima volta alla Mostra del Cinema di Venezia. Dove andare e cosa fare se si vuole darsi al Vip Watching? Alcune semplici considerazioni per affrontare lo spaesamento iniziale.


Venezia 73 è alle porte e dopo anni di magra – a livello di celebrità presenti, non certo a livello di film, che non sono mai stati così buoni come nelle ultime edizioni del Direttor Barbera! – quest’anno il festival sembra promettere grandi cose.

Ad oggi abbiamo tutta una serie di vip confermati e alcuni di essi hanno suscitato un grandissimo clamore sui social. I principali che incontreremo sicuramente al Lido sono ormai il tema di ogni giornale di gossip che si rispetti e li trovate immortalati in questa immagine che già avevamo condiviso sulla nostra pagina Facebook.

fanheart3 vip watching a Venezia 73
Alcune presenze sicure di Venezia 73 (giurie escluse)

Osservando in particolare i movimenti twitter, però, non è stato difficile rendersi conto che al centro dell’attenzione nelle nostre attività di vip watching avremo in particolare quattro figure: Michael Fassbender (le richieste sulla sua presenza piovono sull’account twitter di Alberto Barbera con frequenza oraria); Alicia Vikander; James Franco (che meriterebbe un discorso a parte ma non è questo il luogo); Jake Gyllenhaal.

Poi ovviamente ritroviamo personaggi Marvel come Jeremy Renner, Chris Pratt o Aaron Taylor-Johnson, ma anche DC con Michael Shannon e Amy Adams e molti altri… ci sarebbe un buon motivo per citare ogni singolo nome della lista di confermati (e anche tanti nomi extra), ma vogliamo evitare di ridurre questo articolo ad un elenco.

Quello che più ci preme è dire due parole per far fronte ai dubbi che abbiamo percepito diffondersi nei social. Dubbi su come funziona il tappeto rosso e come funziona il Lido e come funzionano gli orari e perchè diavolo non viene Ryan Gosling. E ok, a questo non possiamo rispondere se non con le parole “Blade Runner”, ma è una lamentela valida a cui ci uniamo calorosamente.

Prima di iniziare, una premessa: quest’anno le misure di sicurezza saranno molto più consistenti rispetto agli anni scorsi, quindi preparatevi a controlli anche sulle vostre borse e a fare forse qualche coda in più.

Detto ciò, e andando con ordine…

Vip Watching: arrivareposizionarsi al tappeto rosso posizionarsi all’Excelsiorvedere un filmgirare e mangiarerientrare!

Vip Watching al Lido, cosa fare

Mossa 1: arrivare

La prima e più ovvia domanda è: come ci arrivo al Lido? …Il Lido non è comodo. Prendetevi tutto il tempo necessario perchè arrivati a Venezia, NON sarete arrivati al Lido. Eh no, sono altri 40 minuti di vaporetto per giungere alla Terra Promessa e se non avrete la carta Venezia Unica saranno 40 minuti anche costosi.

Ecco qui, il primo elemento, dunque. Potreste scegliere un altro abbonamento, ma qui a fanheart abbiamo un debole per la carta Venezia Unica: tenetela in considerazione anche se vivete lontano da questa meravigliosa città. E’ valida 5 anni, vi permette di pagare i mezzi (autobus del Lido inclusi) ad € 1,50 per 75 minuti. E, insomma, potreste voler tornare a Venezia anche nel 2017, 2018, 2019… prima o poi Ryan Gosling verrà, no?

I costi sono:

€ 10 per i residenti nel Comune di Venezia
€ 20 per i residenti nella Regione Veneto
€ 50 per i residenti al di fuori della Regione Veneto

Le linee di vaporetto per il Lido sono le 5.1 e 5.2 dalla stazione di Venezia Santa Lucia o da Piazzale Roma ma, se viene confermato quanto già accadeva negli anni scorsi, per coloro che arriveranno nel pomeriggio o rientreranno dal Lido verso Venezia a partire dalle 16/17 circa ci sarà un servizio di vaporetti supplementare, l’MDC (Mostra del Cinema) che salterà praticamente tutte le fermate facendovi risparmiare un bel po’ di tempo.

E giunti al Lido? Avete due scelte… prendete – con il medesimo biglietto, se siete nei tempi di 75 minuti – l’autobus che conduce alla Mostra o ve la fate a piedi, per la via principale: 20 minuti circa che sono un po’ una tradizione per chi fa la sua prima esperienza al Lido. Lungo la strada incontrerete alcuni locali famosi per aver ospitato artisti nelle edizioni precedenti, il famoso Hotel Des Bains, che ha visto film e numerose celebrità al suo interno, ed ovviamente la spiaggia, in molti punti libera, in cui rifocillarvi con immagini raccapriccianti come quella che forniamo sotto:

fanheart3 Cose viste durante il vip watching
Gabbiano divora un granchio, scena tipica della spiaggia del Lido

Nota importante: domenica 4 settembre si svolgerà a Venezia la Regata Storica… una manifestazione bellissima che, se avete occasione, merita di essere vista. Se però volete essere al Lido per godervi, ad esempio, Andrew Garfield, meglio partire in prima mattinata perchè nel pomeriggio ci sarà molto movimento a Venezia e la situazione potrebbe farsi complicata.


Mossa 2: posizionarsi al tappeto

Sono arrivato e ora? Bene, ora devi scegliere come vuoi sia la tua giornata. E se sei una persona paziente (ma tanto), a cui il sole non dà poi molto fastidio e che ha nel cellulare una collezione di fanfiction da 2GB, il tappeto rosso è il luogo che fa per te. Quest’anno ce ne saranno addirittura due: quello per la Sala Grande e quello per la nuovissima Sala Giardino, entrambe collocate lungo il Lungomare Marconi.

Qualcuno chiedeva online come funziona il tappeto rosso. A loro rispondiamo che la disposizione era, almeno alla scorsa edizione e per il red carpet principale, questa: i vip arrivano da sinistra, scendono dalle auto, passano davanti ai fotografi disposti nella zona oleandri, e poi scendono a fare gli autografi (sempre che siano vip simpatici come Tom Hardy) nella zona centrale. Di conseguenza questa è anche la zona che si riempie prima: ricordiamo giornate in cui io e le mie colleghe camminavamo assonnate verso la biglietteria, collocata poco distante, solo per notare lungo la sponda del tappeto, ordinatamente disposti con ombrellini per il sole, cuscini morbidi e riviste, i primi fan: 7.30 del mattino. Questi fan, che ammiriamo per la loro risolutezza, non esauriscono ovviamente tutto lo spazio disponibile. Se volete vedere il vostro attore del cuore dal vivo probabilmente ci riuscirete anche arrivando diverse ore dopo. Non sarete in prima fila, non avrete l’autografo se non arrampicandovi sulle spalle dei vostri vicini, ma potrete comunque scattare qualche foto e magari farla uscire anche bene.

fanheart3 e vip watching di Cumberbatch
Benedict Cumberbatch e Gary Oldman sul tappeto rosso per Tinker Soldier Tailor Spy (Venezia, 2011)

Tappeto rosso della Sala Grande e tappeto rosso della Sala Giardino si svolgeranno, come accennato sopra, in orari e luoghi diversi. Purtroppo quello della Sala Giardino è completamente nuovo anche per noi quindi vedremo direttamente in sede come si metteranno le cose.

Ricordatevi solo di rispettare le regole base del buon fan: non spingete, non usurpate il posto a chi era lì prima di voi, ringraziate sempre per gli eventuali autografi e, per cortesia, se dovete fare dei selfie con gli attori o le attrici siate così gentili da chiedere prima di buttare loro un braccio sulle spalle.


Mossa 3: posizionarsi all’Excelsior

Non vi va di stare ore ed ore al tappeto rosso? Nessun problema! Perchè potete anche decidere di recarvi all’Excelsior e osservare dall’alto della terrazzetta l’arrivo dei vip in taxi acquatico. Riconoscerete subito la location: hotel alle vostre spalle, scalinata davanti a voi e gente che si sporge per vedere giù. Certo, anche qui non riuscirete ad ottenere un autografo, ma avrete modo di immortalare le vostre celebrità del cuore e se siete fortunati scattare una foto a Valeria Marini.

fanheart3 Vip watching di Valeria Marini
Valeria Marini in posa tipica del Lido (nel senso che ho una foto così quasi per ogni anno di sua partecipazione)

Da questa posizione, ovviamente, tenete d’occhio le mosse dei fotografi. Loro sanno probabilmente meno di voi chi è il vip appena sbarcato, ma fotograferanno tutto ciò che c’è da fotografare e quindi se li vedete “mettersi in posa scatto”, estraete la vostra macchina fotografica.

NB: Qualcuno fra voi vorrà sapere se è possibile accedere all’interno dell’Excelsior. Sono numerosi i vip che passano nella hall ma ahimè gli anni scorsi l’ingresso era interdetto ai non accreditati. Quest’anno, supponiamo, la sorveglianza sarà ancora più precisa e ci rincresce dire che probabilmente non riuscirete ad accedervi. Ma potete sempre provare a chiedere gentilmente. Ed ovviamente tenete d’occhio l’ingresso, perchè in genere è da lì che escono gli attori per recarsi alla premiere del loro film.


Mossa 4: vedere un film

Vedere un film con gli attori in sala è una delle esperienze più belle che possiate fare alla Mostra del Cinema. L’atmosfera è molto diversa da quella che incontrate in una normale sala cinematografica: la gente è più coinvolta, gli applausi sono… beh, non sempre meritati, ma emozionanti comunque, le risate di scherno imbarazzanti di imbarazzo vicario. Però essere lì vi farà sentire parte di qualcosa anche perchè i film che vengono presentati alla Mostra del Cinema di Venezia sono anteprime mondiali e quindi sarete davvero i primi (giornalisti al Lido esclusi) a vedere quella pellicola.

Quest’anno, poi, la scelta di film è particolarmente interessante e l’unico problema sarà trovare un posto ancora disponibile; i costi della Sala Grande non sono infatti poi così alti: le proiezioni delle 14 e delle 16.30 sono abbordabili mentre i prezzi si alzano per quelle principali della giornata, ovvero quella più importante, delle 19 circa, e quella del dopo cena. Per chi ancora si chiede se vale la pena spenderci 30/40 euro, lasciateci dire che per una volta che lo fate, sicuramente sì, l’esperienza unica li vale tutti.

fanheart3 vip watching in sala grande
Michael Fassbender e il regista Steve McQueen in Sala Grande alla premiere di Shame

E se vi va male con la Sala Grande? Beh, oltre alla Sala Darsena che prevede biglietti acquistabili dal pubblico non accreditato, la prima scelta ovvia sarà il Palabiennale. La sera, dalle 20 circa, vengono presentati i due film più importanti della giornata… con un’unico biglietto. Entrerete in sala (e qui i posti si trovano quasi sempre!) e vi godrete una pellicola dietro l’altra, respirando per un attimo la vita intensa da accreditato della mostra.

Una seconda innovativa proposta? La nuova Sala Giardino che quest’anno, oltre ad ospitare i film, ospiterà anche dei Q&A con gli autori presenti. 450 posti solamente ma il vantaggio che stavolta… le proiezioni serali non si pagano! Da quanto abbiamo capito l’accesso per i non accreditati sarà dunque con coupon gratuito, ritirabile direttamente alle biglietterie della Mostra. Volete vedere il film di James Franco? Inutile dire che il giorno della proiezione vi converrà mettervi in coda molto ma molto presto per garantirvi il biglietto.

Potete trovare ulteriori informazioni sui costi e le sale a questo link.


Mossa 5: mangiare e girare

Siete stufi di stare fermi in attesa che Lui/Lei passi? Lo stomaco brontola?

Perchè  allora non vi fate un bel giro?

Il Lido è un’isola, grandicella e di forma allungata. La zona della Mostra è costosa, ma ci sono un sacco di posticini poco distanti in cui recarsi per riposarsi e sfamarsi. Prima di tutto questo, però, un must: lo spritz al Movie Village. Per chi non fosse della zona, anche se ormai è una conoscenza internazionale, informiamo che lo spritz è un’aperitivo alcolico fatto con Seltz (o meglio acqua di questi tempi), prosecco + aperol o bitter. Viene in genere servito con le patatine e ci scusiamo per il momento di promozione locale ma venire a Venezia, che è un po’ la sua patria, e non fare un brindisi con questo drink sarebbe davvero malvagio da parte vostra.

Fatto ciò, spostatevi e andate un po’ in perlustrazione. Vi sorprenderà scoprire che, sì, non è frequente, ma è assolutamente fattibile incrociare per strada qualcuno di famoso. Potrete trovare vip che escono dall’Excelsior, o che magari sono andati al Palabiennale a vedersi un film. Ci è capitato più volte negli anni scorsi di trovarci in coda dietro a questo o quell’attore: una nostra amica ha avuto modo di parlare con Alicia Vikander proprio l’anno scorso, mentre entrambe erano in fila per vedere un film in Sala Grande. Se avete la fortuna che capiti anche a voi, ottimo! Sarà un’occasione per salutarli senza che decine di altre persone interrompano il vostro incontro.

fanheart3 vip watching di stile
Incontri fortuiti con Quentin Tarantino (sì, quello sulla destra lo conoscete)

Mossa 6: rientrare a casa

Il Movie Village, a pochi passi dal tappeto rosso e aperto a tutti, chiude tardi e qualcosa da spiluccare in genere lo troverete anche dopo le 22. I vaporetti per rientrare, poi, sono fino a mezz’ora dopo l’ultima proiezione quindi, anche se vi fermaste fino a dopo mezzanotte, non dovreste avere problemi a rientrare a Venezia. Il problema, piuttosto, sarà da Venezia a… qualsivoglia altro posto. Perchè nonostante anni di infiniti solleciti, le Ferrovie dello Stato ancora non offrono treni speciali per chi frequenta il Festival del Cinema e quindi gli ultimi che troverete per ritornare in patria saranno attorno a mezzanotte. Ci sono gli autobus notturni, però, che permettono di arrivare in zona Mestre dove potreste lasciare eventuali auto. Attenzione perchè Mestre non è propriamente un bel posto dove trovarsi col buio (in particolare la zona di Via Piave), quindi evitate, per quanto possibile, di ritrovarvi lì in solitaria.


Per oggi chiudiamo qui. Fanheart sarà presente al Lido con aggiornamenti quotidiani su Twitter e su Facebook riguardo le nostre attività di vip watching… e i film, soprattutto. Se vi capiterà di passare per di là, perciò, fateci un fischio e veniteci a trovare! Fans: assemble! …sempre e comunque!

PS: a te che qualche anno fa avevi lasciato questo cartello…

fanheart vip watching fassy
I messaggi importanti bella bacheca Ridateci i Soldi a Venezia 67

…sei stata esaudita!!! 😉


By Agnese


Agnese

Presidente, autrice.

"The only way to be happy is to love. Unless you love, your life will flash by" The Tree of Life, 2011