Fans di ieri vs Fans di oggi: ma che ne sanno i duemila?


Questo articolo nasce da una serie di riflessioni scaturite dal fatto che, alla veneranda età di trent’anni, sto guardando (il termine esatto sarebbe divorando) Buffy per la prima volta. Sì, lo so, per una fan è una vergogna, ma insomma, nessuno è perfetto, no? E meglio tardi che mai… giusto? Guardare Buffy a trent’anni per

Il fandom e il dolore


Purtroppo, in questo inizio di 2016, diversi fan in tutto il mondo sono stati sopraffatti da perdite improvvise, che come un macigno si sono abbattute sui nostri cuori. Ognuno ha risposto diversamente alla sensazione di vuoto che si è creata: c’è chi ha continuato ad ascoltare ininterrottamente le canzoni di David Bowie, chi ha fatto

Prima di “Big Bang Theory”… c’era “Otaku Club”


Articolo di Francesca Se avete una minima dimestichezza con l’universo degli anime, dei manga, dei videogiochi e in generale della cultura moderna giapponese, sapete che c’è una sola parola che, superati i confini nazionali, esprime in quel territorio l’intero mondo del fandom: otaku. Come nel caso di fan (o nerd), la nascita di questa parola

Ma come fa a piacerti?


Vogliamo parlare di fan? Va bene, parliamo di fan. Parliamo di quanto possa risultare difficile essere un fan. E non a causa dei non-fan. Cioè, anche di quelli. Ma a loro ci fai l’abitudine, prima o poi. Ti stan quasi simpatici. Fanno tenerezza. Ciò a cui non si riesce a fare l’abitudine è una semplice

L’amore coSta. Minas Tirith pure.


Noi nerd siamo persone colme di amore. Gli anerd non ci capiscono (Alpha privativo. Perché sono andata al liceo e lo devo dimostrare. Pappappero), perché il nostro amore è rivolto verso cose e persone non convenzionalmente accettate. Con non convenzionalmente accettate intendo: inesistenti nella realtà. Ma l’amore nerd è potente. Da esso generano fan club,

Se George R. R. Martin avesse scritto tutto.


Chi nel 2015 non conosce George R. R. Martin? Quel patatone pacioccone con più morti sulla coscienza che colesterolo nelle arterie. L’amato/odiato autore de “Le cronache del ghiaccio e del fuoco”, conosciuto ai più grazie alla fortunata serie TV “Game of Thrones” (in Italia: Trono di spade). Può piacere come non può piacere, ma è

50 Shades of Iron – Iron Bull e il vero Dominatore


ATTENZIONE IL SEGUENTE ARTICOLO CONTIENE TEMATICHE NSFW – SESSO, VIOLENZA, BDSM.   QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU DRAGON AGE ORIGINS, DRAGON AGE II E DRAGON AGE INQUISITION. NON LEGGETE SE NON VOLETE ROVINARVI LA SORPRESA.   In questi giorni si è fatto un gran parlare di 50 Sfumature di Grigio, e di cosa significhi avere

Stranded somewhere without any pants – Dragon Age Inquisition e altre amenità


ATTENZIONE: QUESTO ARTICOLO NON È SPOILER FREE. SPOILER RIGUARDO DRAGON AGE ORIGINS, DRAGON AGE II E DRAGON AGE INQUISITION. NON LEGGETE SE NON VOLETE ROVINARVI LA SORPRESA. IL SEGUENTE ARTICOLO CONTIENE TEMATICHE NSFW – SESSO, VIOLENZA. SE NON VI SENTITE A VOSTRO AGIO CON CERTI ARGOMENTI, FUGGITE SCIOCCHI.   Quando si parla della Bioware, chiunque,